Tag

,


C’è poesia nelle piccole cose
lievi parole e profumi di rose.
La nostalgia di una penna d’oca
per una lettera d’amore mai scritta,
la solitudine di una bambola
mai abbracciata,
ago e filo col ricordo di un ricamo
una scatola di latta dimenticata
piena di fotografie.
Nella valigia di quel viaggio
che non feci mai
un fiore di raso,
un ciondolo abraso
da lacrime e baci.
Uno spartito d’orchestra,
l’ombra di un volto alla finestra,
un raggio di sole che non mi toccò.
E lì, sulla mensola,
una bambola di granturco
a ricordarmi
una mano gentile
che chiedeva aiuto e un sorriso.

Ho dimenticato da un’amica l’umile bambola di cui parlo in questa poesia…

Appena ne rientrerò in possesso posterò la foto…

e ne racconterò la storia…

Inauguro con questi versi una sezione di poesia dedicata alle piccole cose.  A quegli oggetti apparentemente insignificanti che sanno scavare nel cuore nicchie di ricordi, per le emozioni che suscitano al vederli, al toccarli, al pensarli.