C’è una donna

che ogni giorno

raccoglie i suoi capelli

e lava la stanchezza dal viso.

Indossa un sorriso

si trucca il tempo che passa

e spiana le rughe con le dita.

C’è una donna

che non cede, non si piega,

non si arrende

si batte sul lavoro,

educa suo figlio,

ingoia ingiustizia e malgarbo.

Nei suoi giorni bui

compra un fiore,

cuoce un dolce

si riavvolge su se stessa

dentro una nicchia,

difesa contro il mondo.

C’è una donna

saggia di saperi antichi,

di carezze e  di silenzi.

Se la guardi negli occhi

fiera, ti fronteggia,

ti ama e ti cura,

per te, sa uccidere.

C’è una donna

che si cela sotto molti veli

e nessuna parola,

stende mani che nessuno stringe

versa lacrime che nessuno asciuga,

prega.

C’è una donna

che nasconde i lividi,

dono di un padre,

di un bugiardo,

di chi si crede uomo

vestito di ferocia.

C’è una donna.

Dentro il suo grembo

hai ascoltato il canto intenso

la carezza lieve

il battito di vita

che è anche il tuo.

Advertisements