Tag

,

Ciao.

Oggi è una splendida giornata di sole.

Nel piazzale c’è un piccolo merlo che saltella con qualcosa in bocca.

Pare incurante dell’aria  frizzantina  che aleggia in questa giornata d’ottobre.

Ogni tanto si ferma, volge il capino di qua e di là e poi vola via.

Oltre la siepe di recinzione, un furgone bianco fa manovre per uscire dal parcheggio e, più rare, alcune vetture si incrociano sulla strada.

Qualche passante si affretta  per gli acquisti mattutini.

Mentre scrivo sento alcune voci, basse, nel corridoio, uno scalpiccio di tacchi e un sommesso ticchettio.

La luce al neon si diffonde silenziosamente. Ogni tanto le porte dell’ascensore si aprono e richiudono, il centralino suona e l’atrio si anima per un attimo.

Nel mio grazioso ufficio, in cui si alternano tre simpaticissime ragazze (Grazia,Valentina e Vanessa) in rigoroso ordine alfabetico, l’atmosfera è tranquilla e rilassata.

Adattissima a parlare de

                                                               LA QUINTA REGOLA

IL CONTATTO FISICO

 

Qualche tempo fa leggevo un manuale sulla  comunicazione e l’autore spiegava che, ognuno di noi vive come “dentro una bolla”.

Più la bolla è grande, più terremo le persone  “a distanza”, mentre se la bolla è piccola consentiremo loro di entrare nel nostro “raggio d’azione”.

Questa breve introduzione per parlare dei “magici” poteri del contatto fisico.

L’amore è la più potente forza curativa dell’Universo, più potente di qualsiasi medicina.

E il contatto fisico che stabiliamo con una carezza, stendendo semplicemente le braccia in un gesto di accoglienza, spesso è un balsamo per l’anima di cui non riusciamo neppure vagamente ad immaginare…. La potenza.

Accogliere invece di respingere. Abbracciare invece di chiudersi.

Lo facciamo facilmente con un bambino, perché spesso, inconsapevolmente, lui ci apre le braccia per primo.

Il contatto fisico PUO’ MODIFICARE LA VITA FAMILIARE E NON SOLO, ANCHE PROFESSIONALE.

Il potere di una carezza, di un abbraccio CREA UN LEGAME FRA LE PERSONE E INFRANGE BARRIERE COME NESSUN’ALTRA COSA RIESCE A FARE.

Ricordate Papa Giovanni? “questa sera, quando tornate a casa, date una carezza ai vostri bambini, e dite  -questa è la carezza del Papa-.

Io non credo che Papa Giovanni conoscesse Adam Jackson, non credo proprio.

Ma il potere di un gesto affettuoso è sempre lì.

Basta cogliere il messaggio.

Quando tocchiamo con affetto un’altra persona, la sua fisiologia e la nostra subiscono dei mutamenti: gli ormoni dello stress diminuiscono, il sistema nervoso si rilassa, il sistema immunitario si rafforza e anche il nostro umore ne trae beneficio.

Ben dovrebbero sperimentarlo i medici, gli infermieri, chi opera nel campo dell’assistenza ad anziani, bambini, malati, portatori di handicap.

In tutte quelle attività dove  non solo l’esperienza medicamentosa  ma anche l’esperienza del contatto fisico affettuoso CONTRIBUIREBBE ALLA GUARIGIONE.

Chi si sente amato ha una capacità di recupero maggiore di chi si sente solo e abbandonato.

Chi vive una vita di coppia felice si ammala di meno di chi non conosce l’amore.

E poi dicono i POTERI DELL’AMORE. DA NON CREDERE!!!!!!

Toccare, abbracciare, stringere a sé una persona non è così facile per tutti, ma TUTTI POSSONO SPALANCARE LE BRACCIA E APRIRE IL CUORE. SCOPRIRE L’ENERGIA DELL’AMORE PROVOCATA DAL CONTATTO FISICO.

L’IMPORTANTE E’ FARE LA PRIMA MOSSA.

L’AMORE RICHIEDE CORAGGIO.

Bisogna essere pronti anche per un rifiuto o un dolore.

Ma, il più delle volte, le persone aprono, a loro volta, le braccia.

 Giunti alla fine della quinta regola potremo così riassumere:

  1. Il contatto fisico è una delle più forti espressioni d’amore che permette di distruggere barriere e creare legami.
  2. Il contatto fisico modifica il nostro stato fisico ed emotivo rendendoci più recettivi all’amore.
  3. Il contatto fisico può aiutare a guarire il corpo e scaldare il cuore.
  4. Apri le braccia e aprirai il tuo cuore.

Continua