Tag

,

L’AMICIZIA   (continua)

 

Molte persone desiderano vivere da sole.

Non indagherò i motivi di questa scelta. Sono sempre vari e spesso molto diversi tra loro.

I miei interventi sono rivolti a coloro che , dentro di loro, desiderano trovare  l’anima gemella ( e la chiamo così perché si adatta perfettamente ad entrambi i sessi) ma non ci riescono e non sanno come fare.

Una menzione particolare la farei  a coloro che soffrono, per amore.

Perché non sono ricambiati, perché sono gelosi. In ogni modo perché l’amore, invece di dare gioia ed appagamento, dà dolore.

Grande, grandissimo. Che fa un male terribile.

Ma non divaghiamo….

 

Parlavo dell’amicizia.

Chi vuol trovare il vero amore, prima deve trovare un vero amico.

Intendo dire che molte volte, quando si cerca il partner ideale, e non lo si trova. è perchè  lo  si cerca nel posto sbagliato.

Molti  frequentano bar, night-clubs, ritrovi per single e altri luogni  simili a questo precipuo scopo.

Ma raramente gli incontri fatti in queste occasioni sfociano in un rapporto serio e duraturo.

Questo ci fa riflettere su una verità semplice quanto importante.

IL VERO AMORE non affonda le sue radicI nell’attrazione fisica ma NELL’AMICIZIA.

 

Chi ricorda Antoine de Saint Exupèry?

“Amarsi non significa guardarsi negli occhi, ma guardare nella stessa direzione”.

Ciò significa che l’amicizia è davvero importante, in un rapporto d’amore, perché avere le stesse convinzioni, stessi obiettivi ed interessi rispetto e ammirazione reciproca SONO LE FONDAMENTA SU CUI SI ERGE UN RAPPORTO AFFETTIVO DUREVOLE.

L’amicizia è ciò che cementa l’unione tra due individui.

Ne consegue che nella ricerca dell’anima gemella bisogna focalizzare la propria attenzione  SUI VALORI, GLI INTERESSI LE OPINIONI DELL’ALTRA PERSONA.

Ora la domanda è:

Come si fa a  TROVARLO, QUESTO AMICO?

Rispondere “Comportandosi in modo amichevole” è la cosa più semplice e…  ragionevole.

Bisogna comportarsi in modo amichevole con le persone che condividono con noi interessi e idee.

Quindi , per “aiutarci nella ricerca” cominceremo dalle persone che condividono con noi un hobby o un interesse.

Che ne so! Magari uno sport, l’interesse per la vita all’aria aperta, per la danza, per gli animali…

E, se non interessa nulla di tutto questo?

Bè, forse sarà il caso di  COMINCIARE A CERCARE QUALCHE NUOVA ATTIVITA’ che ci porti fuori casa, in ambienti che ci piacciono, con persone con cui condividere qualcosa.

Se non si ha niente in comune , è estremamente difficile riuscire a costruire un rapporto intimo.

Certamente poi, essere amico di una persona non significa trovarla attraente e desiderare di costruire un rapporto d’amore, MA

SE NON SI E’ AMICI, IL RAPPORTO DI COPPIA DIFFICILMENTE RESISTERA’.

Per sapere se la persona di cui si è innamorati è veramente quella giusta, bisognerebbe chiedersi se è la nostra migliore amica.

E, se la risposta è negativa , forse sarebbe necessario pensarci molto bene prima di legarsi a lei per la vita. (Perché è di questo che stiamo parlando, vero?)

Un’ultima nota.

Il  “Fattore amicizia” può aiutare molto anche chi ha già una relazione stabile.

Molte relazioni possono essere salvate  proprio dalla ricerca e condivisione di  interessi opinioni e attività .

Se l’amicizia cresce  ANCHE L’AMORE, CRESCE.

 

Ora, rivediamo, in sintesi la quarta regola dell’Amore, l’amicizia.

  1. Per trovare il vero amore è prima necessario trovare un vero amico.
  2. Amare non significa guardarsi romanticamente negli occhi, ma guardare insieme nella stessa direzione.
  3. Per amare totalmente bisogna amare il proprio partner per quello che è, non per quello che appare.
  4. L’amicizia è il terreno sul quale far crescere il seme dell’amore.
  5. Per far crescere l’amore bisogna prima far crescere l’amicizia.

 

 

Io penso che , chi è arrivato a leggere fino a questo punto abbia capito che non sto scherzando.

Nel senso che, CERCARE L’AMORE E’ UNA COSA SERIA. Non è un gioco.

Questi consigli  non sono un “giochino scemo” da fare con gli amici se non si ha niente da fare.

La ricerca dell’amore, nella nostra vita,dovrebbe essere  lo scopo primario. Viverlo, il fine ultimo.

Penso che sia una bella cosa dedicare all’amore per gli altri e per noi stessi  un po’ del nostro tempo.

Qualcuno ha detto:

“Se vuoi cambiare il mondo comincia col non sbattere la porta”.

Io credo che spesso siamo migliori di come crediamo di essere.

Ma la paura e la diffidenza ci creano intorno  staccionate  e fossati , corazze  e cortine di fumo.

I cieli aperti e le praterie troppo vaste ci intimoriscono. Ci ricordano quelle vastità dell’infinito che sono anche dentro di noi.

Di cui non bisogna avere paura.

Non bisogna aver paura di volare, col cuore.

 

Continua

Advertisements